Corso Post-Parto Integrato Yoga e Massaggio Infantile

La meravigliosa esperienza della nascita riempie il cuore della nuova mamma tanto da farle spesso dimenticare le esigenze del suo corpo e della sua psiche. I giorni e le settimane che seguono il parto possono essere difficili, non solo per chi esce da un cesareo o da una episiotomia, ma per la fatica fisica o anche solo mentale dell’esperienza della nascita e della rivoluzione che questa induce nella struttura della propria vita.

I muscoli addominali della mamma sono stati stirati fino al limite e ora hanno bisogno di riappropriarsi della loro forza e forma; la schiena e il bacino sono tesi e rigidi, e forse vi sentite anche psicologicamente come staccate dal vostro corpo, o disorientate di fronte alle nuove e incontrastabili pressioni della vostra nuova condizione di madre.

La natura è però straordinaria e prevede il giusto ritorno all’omeostasi, che sarà tanto più veloce quanto più dedicherete a voi stesse, consapevolmente, un tempo di riequilibrio.

È questo, inoltre, un tempo importante nel corso del quale si struttura il legame affettivo, il senso di fiducia e di sicurezza. Ed è importante conoscere i meccanismi attraverso i quali questi elementi possono essere nutriti.

Il Corso prevede un’alternanza di momenti di pratica Yoga e Massaggio Infantile, oltre a condivisioni in merito ad allattamento e prevenzione.

LO YOGA. Una pratica dolce fisica e mentale. Gli scioglimenti articolari e le posizioni yoga allungano e riequilibrano la postura della madre, aiutano il corretto riposizionamento degli organi,  rinforzano tutta la muscolatura del corpo, e soprattutto quelli di schiena, addome e pelvi che più degli altri hanno sostenuto i gravami della gravidanza. Le tecniche di rilassamento, respirazione e di concentrazione integrano la pratica fisica facilitando il recupero, riconnettendo mente e corpo, sostenendo i casi di depressione post-partum, donando forza, chiarezza e positività. Che saranno direttamente riflesse nella propria relazione con il figlio/a. Il corso può accogliere la possibilità di una pratica congiunta con il neonato/a, concedendo alla relazione madre/figlio l’opportunità di affinare una cultura del giusto contatto e della giusta accoglienza a beneficio della crescita armonica di tutti gli aspetti dell’essere del nuovo nato, non ultimi l’ affinarsi del sistema nervoso, il senso di fiducia e l’equilibrato sviluppo del corpo emotivo e mentale del bambino/a. Con la limitazione, ovviamente, delle contingenze che vorrà offrirci la relazione mamma-bebé sul tappetino yoga. Si consiglia la pratica dopo il parto una volta terminato il sanguinamento, e comunque dietro consiglio medico. Conduce: Alessandra Cocchi.

IL MASSAGGIO INFANTILE. Imparare a massaggiare il proprio bambino è un esperienza meravigliosa.Il massaggio del bambino è un’antica tradizione presente nella cultura di molti paesi. Riscoperta oggi, si sta fortemente espandendo nel mondo occidentale.Ha effetti positivi sullo sviluppo e sulla maturazione del bambino a livello fisico, psicologico ed emotivo. E’ inoltre uno strumento attraverso il quale rafforzare la relazione con i piccoli (bonding): non si tratta tanto di imparare una tecnica, quanto di affinare un’attitudine, un modo profondo di comunicare con il proprio bambino.E’ semplice, e ogni genitore può apprenderlo facilmente.Il programma è flessibile e si può adattare alle esigenze del bambino dalla nascita, accompagnandolo poi nelle diverse fasi della sua crescita.I benefici del massaggio per il bambino sono molteplici: la stimolazione del sistema circolatorio, respiratorio, muscolare, immunitario e gastrointestinale; il sollievo nelle situazioni di stress e nel corso di malesseri come le coliche gassose; il sostegno nei disturbi del ritmo sonno-veglia; il rilascio delle tensioni accumulate per l’eccessiva stimolazione; la qualità dell’interazione che favorisce il legame di attaccamento attraverso i sensi e facilita lo scambio di messaggi affettivi facendo sentire il bambino sostenuto ed ascoltato.Durante il corso di Massaggio Infantile, i genitori imparano attraverso l’osservazione a riconoscere i segnali inviati dal piccolo; favorendo così il contatto e la comunicazione, entrambi si sentono amati, valorizzati e rispettati. Conduce: Wilma Schioppa (AIMI).